Provincia di Cremona

Territorio prevalentemente pianeggiante, ricco di corsi d’acqua, immerso in valli fluviali, parchi naturali (tra i più suggestivi della Penisola), ed attraversati dal grande fiume Po. È la provincia di Cremona, nella regione Lombardia, patria incontrastata del torrone (dolce tipico) e dei violini: il capoluogo di Cremona e l’intera provincia cremasca sono infatti il centro della liuteria mondiale. Passeggiando tra le strette viuzze dei principali centri storici di provincia, sarà infatti possibile perdersi tra le tantissime botteghe di liutai che dalla seconda metà del Cinquecento hanno reso il territorio cremasco il principale polo artigianale per la fabbricazione dei violini. E nel territorio di Cremona hanno visto i natali anche alcuni tra i più noti maestri liutai di tutti i tempi come Nicola Amati e Antonio Stradivari. Ma la provincia cremasca non è soltanto dolci irresistibili e “belle arti”. Sono infatti numerose le attrazioni turistiche dedicate a grandi e piccoli: escursioni naturalistiche, arrampicate, passeggiate a cavallo, voli in deltaplano all’interno di uno dei tanti parchi naturali presenti nel territorio sono solo alcune tra le attività “all’aperto” che sarà possibile condividere in questo incantevole territorio alpino. Tra i parchi naturali principali il Parco dell’Adda; Parco dell’Oglio e Parco Serio. La provincia di Cremona comprende nel complesso 115 comuni: tra i principali l’omonimo capoluogo di provincia ma anche il comune di Crema, tra i più popolosi della provincia; il comune di Soncino, sede della prima stamperia d’Italia e dove sorge l’imponente castello medievale perfettamente conservato; la città di Pizzighettone, uno dei centri fortificati meglio conservati di tutta la regione ed il comune di Pandino, borgo agricolo rimasto immutato da secoli ed in cui troneggia dall’alto il maestoso Castello Visconteo. Sulle caratteristiche del territorio, la provincia di Cremona conta una superficie complessiva di circa 2 mila km² e confina a nord con le province di Milano e Brescia, ad est con la provincia di Mantova e di Sondrio ed a sud con la regione Emilia Romagna.

Cremona

Cremona (Fonte: no visto nina volare - CC BY SA 2.0)

Come raggiungere la provincia di Cremona

In auto

Numerose e funzionali sono le arterie autostradali e le tangenziali presenti nella provincia di Cremona, che collegano il capoluogo di provincia e le principali località del territorio con le vicine città di Milano e Brescia in Lombardia ma anche con le principali località d’Italia come Torino, Venezia, Roma e Firenze. Tra le autostrade principali che attraversano il territorio cremasco la nota Autostrada A1 (“Autostrada del Sole) e l’Autostrada A21 che collega Cremona alle città di Torino, Asti, Piacenza e Brescia. Tra le arterie principali anche la strada provinciale SP10 che collega il territorio Cremasco e la Lombardia alle regioni Piemonte, Emilia Romagna e Veneto. Inoltre, si ricorda che le principali località in Lombardia come il capoluogo di Cremona hanno istituito la ZTL all’interno del proprio centro storico. Per evitare lunghe attese nei varchi di accesso per le auto sono disponibili parcheggi d'interscambio con il trasporto pubblico, oppure attraverso il servizio di noleggio con conducente (NCC) offerto da Bravodriver.com, che vi consentirà di raggiungere comodamente la provincia cremasca in auto tramite autisti profilati e vetture idonee a soddisfare ogni esigenze.

In aereo

La provincia di Cremona non dispone di uno scalo aeroportuale a breve distanza. L’aeroporto più vicino ricade infatti in Emilia Romagna, nel territorio di Parma, a circa 65 km (aeroporto “G. Verdi“). Maggiore, invece, la distanza con lo scalo di Milano-Linate, che dista dal capoluogo di Cremona circa 70 km e con quello di Bergamo “Orio al Serio” a circa 80 km. La presenza dei tre scali internazionali garantisce collegamenti diretti non solo con le principali destinazioni italiane (Alghero, Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Crotone, Lamezia Terme, Palermo, Pescara, Trapani, Napoli e Roma), ma anche con le più rinomate capitali europee tramite compagnie low cost.

In treno o bus

L’intera provincia di Cremona, collocata in una posizione strategica nel territorio lombardo, è servita da una fitta rete ferroviaria che offre collegamenti regionali, nazionali (Torino, Venezia, Firenze, Roma e Napoli) ed internazionali, anche con tratte ad “alta velocità”. Lo snodo principale ricade nel capoluogo: da Cremona, infatti, partono ogni giorno convogli gestiti da Trenitalia che collegano il capoluogo di provincia con le stazioni di Milano-Centrale (circa 70 minuti) e di Brescia (circa 60 minuti). Per conoscere orari, destinazioni e promozioni, si consiglia di visitare il sito web della compagnia di trasporto, dove sarà anche possibile acquistare il titolo di viaggio. Per raggiungere in bus la provincia di Cremona è possibile utilizzare il servizio di trasporto offerto da numerose compagnie private di autobus extraurbani. La maggior parte dei bus che prestano servizio partono e giungono dalla stazione degli autobus di Cremona (Via Solferino). Dalla stazione degli autobus le compagnie Saia e Star offrono collegamenti con tutte le località della provincia e con le principali città in Lombardia come Milano e Brescia.

Scopri nel nostre migliori destinazioni in quest'area

dove la nostra offerta è ricca ed al miglior prezzo!