Provincia di Caltanissetta

Situata nel cuore della Sicilia, circondata da fitti boschi e paesaggi collinari, la provincia di Caltanissetta si estende nella parte meridionale dell’Isola sino a raggiungere il Canale di Sicilia. Il territorio nisseno è infatti tra i più estesi di Sicilia e alterna paesaggi collinari-montuosi come quelli presenti nei comuni di Villalba e Mussomeli, a tratti costieri e marittimi come nel comune di Gela e Butera. La provincia di Caltanissetta confina nella parte settentrionale con il territorio della provincia di Palermo, ad est con la provincia di Enna, Catania e Ragusa. Ad ovest, invece, il territorio nisseno confina con la provincia di Agrigento. La provincia racchiude complessivamente 22 comuni tra i quali spiccano la città di Gela, tra le più fiorenti città della dominazione greca in Sicilia e che si affaccia direttamente sull’ampio golfo, il comune di Butera, dove sorge la splendida spiaggia della “Falconara”, dal nome del castello medievale che si erge sulla sommità del promontorio roccioso affacciato sul mare. Per gli amanti della storia antica, consigliato anche un “tour dei castelli”: da visitare le fortezze di Butera, Mussomeli ed il castello di Delia.

Come arrivare e muoversi nella provincia di Caltanissetta

Aeroporti

La provincia di Caltanissetta non è servita da un proprio scalo aeroportuale. Per raggiungere il territorio nisseno è dunque necessario atterrare, alternativamente, all'Aeroporto internazionale Falcone e Borsellino di Palermo-Punta Raisi (circa 150 km) oppure nello scalo catanese “Vincenzo Bellini” Catania Fontanarossa (circa 110 km). Entrambi gli aeroporti sono collegati con tratte nazionali ed internazionali alle principali città Italiane ed Europee come Londra, Parigi e Bruxelles. Dall’aeroporto di Palermo e di Catania si impiegano circa 2 ore di auto per raggiungere le località della provincia di Caltanissetta.

Strade ed Autostrade

La provincia di Caltanissetta per la particolare posizione in cui è ubicata e per la vastità del proprio territorio, che comprende paesaggi collinari e marittimi, non è attraversata direttamente da tratte autostradali principali. Per raggiungere il territorio di Caltanissetta dalla provincia di Palermo e Catania è necessario percorrere l’A19 (senza pedaggio), uscita a Caltanissetta e poi procedere lungo la strada statale per la destinazione desiderata.

Treni e Stazioni

Il territorio di Caltanissetta è collegato direttamente con le stazioni dei treni di Palermo, Catania e Agrigento. Dalla stazione centrale di Caltanissetta, situata nel centro storico cittadino (Piazza Roma), è inoltre possibile raggiungere alcune località della provincia come la città di Gela e di Villalba. Per informazioni e prenotazioni si consiglia di consultare il sito di Trenitalia.

Città e luoghi di maggiore interesse nella provincia di Caltanissetta

Oltre la città di Caltanissetta, che si estende nella porzione superiore del territorio della omonima provincia e che domina l’intera Valle del Salso, alle pendici del monte San Giuliano, meritano una visita la città di Gela, tra le primissime e più significative protagoniste dell’avventura greca in Sicilia (fondata nel 689 a.C.); ma anche la città di Mussomeli, dove si erge il castello Manfredonico (o di Mussomeli), complesso finemente ristrutturato e che conserva intatta la gloriosa memoria di un tempo. Merita una visita anche il piccolo borgo medievale di Villalba, dove viene coltivata la famosa “lenticchia” a seme grande: tra le eccellenze agroalimentari del territorio siciliano.

Bellezze della provincia di Caltanissetta: La città di Gela

Affacciata sullo splendido golfo siciliano, la città di Gela ed il suo porto commerciale hanno sempre rappresentato un approdo naturale per i naviganti ed i viaggiatori di ogni epoca. Con l’arrivo dei greci in Sicilia, la città di Gela è diventata uno dei principali centri del commercio marittimo dell’Isola e la polis si estendeva e comprendeva le odierne province di Enna ed Agrigento. Proprio la città di Gela, infatti, ha dato vita tra le altre colonie, ad Akgragas, l’odierna Agrigento, ed è stata protagonista nel corso della storia alla conquista della potentissima Siracusa. Successivamente, in epoca romana, la città ha iniziato un lento declino culminato con l’arrivo degli Arabi in Sicilia che abbandonano lentamente l’antica “città delle colonne”. Oggi, la città di Gela è in ripresa ed offre ai visitatori numerose attrattive, soprattutto dedicate agli amanti della storia. La città gelese, infatti, si mostra al mondo come centro archeologico polivalente della cultura siciliana. Nel territorio di Gela ricadono numerose zone archeologiche, tra le principali: Capo Soprano, dove sono presenti resti di fortificazioni; le Mura Timoleontee, risalenti al IV sec. a.C.; i resti delle Terme Ellenistiche, con una quarantina di vasche ben conservate e la zona dell’Acropoli, costituita dai resti di case, botteghe e mura dell’antica e fiorente polis ellenica.

Scopri nel nostre migliori destinazioni in quest'area

dove la nostra offerta è ricca ed al miglior prezzo!

Destinazioni minori

Bravodriver è presente anche in queste destinazioni minori