Messina

La città dello stretto

Messina, la “Città dello Stretto” è l’approdo naturale per i turisti che sbarcano in Sicilia dal resto della Penisola. La città, infatti, costituisce il ponte privilegiato fra l'Isola ed il resto del continente. Il nome originario di Messina è quello di “Zancle” che significa “falce”, e si riferisce alla forma del porto naturale della città (e ancor oggi un paese vicino si chiama Scaletta Zanclea, cioè “di Messina”). La città mutò il proprio nome nel 490 a.C. quando il condottieri Anàssila di Messene, decide di ribattezzarla con il nome della località da cui proveniva. In seguito divenne Messana con i Romani, Msna con gli Arabi ed infine il nome attuale. Messina, la “porta della Sicilia”, è apprezzata in Italia anche per le meravigliose bellezze naturali e storiche che conserva nel proprio territorio. Come il Duomo di Messina, “gioiello normanno”, che custodisce al proprio interno anche una meravigliosa “sorpresa”: il più grande orologio meccanico del mondo. Ogni giorno dal 1933, infatti, a mezzogiorno e a mezzanotte l’orologio prende vita mettendo in movimento i vari meccanismi che lo compongono e che creano uno "spettacolo" unico che merita certamente di essere apprezzato dal vivo. Tra i luoghi consigliati da visitare anche il “Sacrario di Cristo Re”, da cui è possibile assistere a un panorama mozzafiato che abbraccia l'intera città, dal mare, ai colli, alle bellezze urbane. Per gli amanti dello spettacolo e della cultura, la città di Messina è anche sede di un prestigiosissimo teatro, il Vittorio Emanuele II, e dello storico museo cittadino.

Stretto di Messina

Stretto di Messina (Fonte: Vito Manzari - CC BY 2.0)

Come raggiungere Messina

In aereo

Il comune di Messina, pur sprovvisto di un proprio aeroporto è ben collegato, tramite rete ferroviaria ed autostradale con gli scali “Falcone Borsellino” di Palermo ed il “Vincenzo Florio” di Catania. Consigliata anche la scelta per l’aeroporto “Tito Minniti” di Reggio Calabria, tramite le compagnie collegato con le compagnie Alitalia, AirMalta. Previsti collegamenti diretti tra l’aeroporto di Reggio Calabria e la città di Messina attraverso bus, navette ed aliscafi ogni 30 minuti. Dall’aeroporto di Catania (Fontana Rossa) a Messina, in auto, è possibile raggiungere Messina prenotando un servizio di transfer (NCC noleggio con conducente) che vi preleverà agli arrivi e vi lascerà al civico da voi desiderato. In bus, la società effettua collegamenti diretti tra l’aeroporto catanese ed il comune di Messina. Previste corse ogni 60 minuti da lunedì alla domenica da mattina a sera. Tempo di percorrenza 1 ora e 50 minuti. Dall’aeroporto di Palermo (Punta Raisi) a Messina, in auto, è possibile raggiungere Messina prenotando un servizio di transfer (NCC noleggio con conducente) che vi preleverà agli arrivi e vi lascerà al civico da voi desiderato. In bus, dallo scalo palermitano occorre raggiungere la stazione centrale dei treni. Consigliato il servizio con autobus della compagnia Prestia e Comandè. Raggiunta la stazione centrale dei treni (adiacente la fermata dei bus), la società “Sais” effettua il servizio da Palermo a Messina ogni 30 minuti circa.

Per informazioni sui prezzi dei transfer consultate la nostra pagina Trasferimenti Messina - Prezzi.

In treno

Dalla stazione centrale di Messina è possibile raggiungere le principali destinazioni dell’Isola. I collegamenti principali per Palermo e Catania sono gestiti da Ferrovie dello Stato con tratte regionali veloci. Da Messina si impiegano circa 3 ore per raggiungere la stazione centrale di Palermo ed il costo del biglietto è di circa € 12. Per Catania, invece, si impiegano circa 2 ore di percorrenza ed il costo del biglietto è di circa € 8. Per conoscere nel dettaglio le tratte, gli orari ed i costi dei treni è possibile consultare il sito web di Trenitalia.

In auto

Il comune di Messina si trova in un luogo strategico e ben collegato con le principali località siciliane, in particolare Catania e Palermo. Da Catania è possibile raggiungere Messina con diversi percorsi alternativi. La via più breve (e consigliata) passa attraverso l’autostrada A18 (con pedaggio) uscita Messina (circa 98 km). Da Palermo il comune di Messina dista 223 km ed è previsto un tempo di percorrenza di circa 2 ore e 30 minuti.

In Nave o traghetto

Raggiungere la città di Messina con il traghetto è una scelta consigliata (ma anche necessaria), per gli automobilisti in viaggio dalla Calabria. Il porto di Messina è infatti l’approdo naturale della Penisola e custodisce il cuore pulsante della vita economica cittadina. Dal molo “Rizzo” della città “Dello Stretto”, insieme ai traghetti per Villa San Giovanni (Calabria), sono previsti collegamenti diretti con i porti di Civitavecchia e Salerno offerti dalla compagnia Caronte Tourist. Per l’Arcipelago delle Eolie, invece, collegamenti diretti dal porto di Messina offerti dalle compagnie Siremar e Ustica Lines. Per informazioni su orari e disponibilità, visitare le pagine web delle compagnie di navigazione.

Passeggiata nel centro di Messina

Tra gli itinerari consigliati un tour cittadino ed una visita alla riviera dello Stretto di Messina: da Letojanni ai lidi di Mortelle, dove è possibile ammirare gli splendidi paesaggi al confine tra la Sicilia ed il resto d’Italia. Nel centro città, da non perdere il Duomo, che sorge nell’omonima piazza, che rappresenta il centro urbanistico di Messina e l’emblema stesso della città, con il curioso orologio dalle figure allegoriche e sacre inserito nel campanile: l’orologio “animato” costruito dall’orologiaio Ungerer di Strasburgo ha iniziato a scoccare a partire dall’agosto del 1933. Altro monumento da visitare a Messina è la Chiesa dell’Annunziata dei Catalani eretta nel periodo normanno; proprio dinanzi la basilica sorge la statua dedicata di Messinesi a Don Giovanni d’Austria (realizzata da Andrea Calametta), per onorare il vincitore della battaglia di Lepanto approdato durante lo scontro proprio nel porto di Messina.

I nostri partner nel territorio

Queste sono gli autisti e le aziende che ci aiutano a offrire il miglior servizio di sempre