Ragusa

Capoluogo dell’omonima provincia, la città di Ragusa si erge nella parte meridionale dei Monti Iblei e ad est del territorio siciliano. Storico insediamento medievale, la città di Ragusa è oggi “divisa” nella città “moderna” costituita da una pianta a reticolato e da “Ragusa Ibla” (l’antica polis), che sorge su un colle nel quale si inserisce in maniera armoniosa e rappresenta la più ricca testimonianza delle testimonianze medievali e barocche di Sicilia. L’antica Hibla (il nome sembra provenire dalla dea Hybla) è stata fondata dai Siculi che hanno lasciato una rilevante testimonianza del loro passaggio nei loculi funerari scavati in molte zone della città e ben visibili nella valle del Gonfalone, lungo il tratto di strada che conduce sino a Modica. Con gli Arabi il nome della città divenne Rakkusa (o “Ragus”), odierna Ragusa. La storia e le antiche tradizioni sono dunque elementi unici della città e dello spirito dei ragusani. Ma la città di Ibla è nota in Sicilia e nel resto d’Italia per le numerose bellezze storico e artistiche splendidamente conservate al suo interno Visitando la città di Ragusa (nella zona moderna), non si può non notare Piazza San Giovanni, cuore storico cittadino, in cui si erge la magnifica Cattedrale di San Giovanni che presenta una ricca facciata con tre portali ed è ornata da imponenti statue marmoree. Continuando lungo il corso (Corso Italia), si incontra la chiesa del Collegio di Maria Addolorata, la cui facciata è abbellita da colonne corinze finemente decorate. Da visitare anche il Palazzo Vescovile, il Museo Archeologico Ibleo e Palazzo Lupis, un bell'esempio di dimora signorile del ‘700. Nell’antica Ibla, una visita anche al Palazzo della Cancelleria, esempio di raffinato barocco, la Chiesa di Santa Maria dell’Idria e piazza Duomo, dove si erge la Chiesa di San Giorgio (patrimonio Unesco): tra le principali e meglio conservate opere del barocco siciliano sull’Isola.

Come raggiungere Ragusa

In aereo

Il comune di Ragusa dista circa 100 km dall’aeroporto internazionale di Catania Fontanarossa ed appena 27 km dallo scalo di Comiso, collegato alle città di Roma, Milano, Pisa, Francoforte, Bruxelles, Londra, Dublino e Dusseldorf. L’aeroporto “Degli Iblei” è infatti agilmente raggiungibile in autobus (con la compagnia “Sicily Shuttle”), in taxi all’uscita del terminal “arrivi” oppure attraverso il servizio di noleggio auto con conducente (NCC) sul sito Bravodriver.com. Per maggiori informazioni visita Catania Aeroporto da/a Ragusa.

In auto

Dalla città di Catania (la via più breve) per raggiungere il centro di Ragusa è percorrere la Statale 194, uscita di Siracusa e proseguire sulla Statale 194 per Ragusa (centro). Dalla città di Palermo, invece, occorre percorrere oltre 260 km per raggiungere il centro di Ragusa. Il percorso consigliato dal Capoluogo siciliano è l’autostrada A19 Palermo - Catania, sino all’uscita di Caltanissetta, proseguire sulla Statale 626 fino a Gela e quindi sulla 115 fino alla città di Ragusa.

In nave o traghetto

Per raggiungere Ragusa con nave o aliscafo dai principali porti italiani è consigliato di sbarcare a Catania, collegato con tratte giornaliere con i porti di Napoli, Livorno, Cagliari e Genova. Possibile anche l’attracco nei porti vicini di Augusta e Pozzallo con imbarcazioni minori.

Dalla stazione centrale degli autobus di Catania e Siracusa sono previsti collegamenti diretti con la stazione centrale dei bus di Ragusa (Piazza Antonio Gramsci) offerti dalle compagnie Azienda Siciliana Trasporti ed Interbus. Per info e prenotazioni si consiglia di visitare il sito web delle compagnie che effettuano il servizio.

In treno

Dalla stazione centrale dei treni di Catania (piazza Papa Giovanni XXIII), la tratta Catania-Ragusa (con cambio obbligatorio) è servita da Trenitalia ed impiega oltre 2 ore di percorrenza. Per conoscere gli orari ed i costi si consiglia di visitare il sito del servizio di trasporto ferroviario Trenitalia.

Passeggiata a Ragusa Ibla

Una passeggiata fra le vie del centro storico dell’antica città di Ibla è sicuramente una scelta consigliata che saprà regalare sensazioni uniche ed inaspettate. Passando da portali in pietra e tra le finestre adornate da fiori, nell’antica città di Ragusa si tornerà in una dimensione spesso dimenticata, dove la vita scorre tranquilla in un costante incontro tra natura, mare e monti. Percorrendo a piedi il centro storico si raggiunge ben presto la piazza principale: un angolo barocco perfettamente conservato. Da questa posizione sarà possibile ammirare il palazzo della Cancelleria, un raffinato edificio barocco rimasto miracolosamente intatto, con annessa la chiesa di Santa Maria dell’Idria, al cui interno sono conservate vasi e fiori policromi di Caltagirone. Davanti le antiche scale anche palazzo Cosentini e la chiesa del Purgatore, racchiusa da una artistica cancellata in ferro. Continuando per via Cabrera si arriva a Piazza Duomo, dominata, nella parte a monte, dalla splendida chiesa di San Giorgio, patrimonio dell’Umanità insieme al “Barocco” siciliano.

I nostri partner nel territorio

Queste sono gli autisti e le aziende che ci aiutano a offrire il miglior servizio di sempre